↑ Torna a Chi siamo?

La nostra storia

 

La PROCIV-ARCI “Associazione Volontari Protezione Civile e Ambiente” riconosciuta dal Dipartimento della Protezione Civile (decreto del 17.11.1984 n° 421/FPC/ZA), attiva su tutto il territorio Nazionale, è iscritta al Registro Regionale delle associazioni di volontariato (LR 39/93) nei settori Ambiente e Protezione Civile. L’associazione è inoltre, confederata all’ARCI, che è riconosciuta dal Ministero dell’Interno (decreto 02-08-1967) come Ente avente finalità assistenziali, culturali e ricreative. Dalla sua nascita ad oggi, la PROCIV-ARCI, è riuscita a creare una diffusione sempre più capillare sul territorio nazionale permettendo così di essere sempre più presente nelle tragiche calamità che in questi ultimi anni hanno colpito il nostro paese. La sezione regionale marchigiana della PROCIV-ARCI è stata fondata ufficialmente, nel 1995 a Civitanova Marche, da un gruppo di amici che credevano fermamente nell’attività di pubblica assistenza e tutela ambientale. Con il passare degli anni, l’associazione, si è contraddistinta per la presenza in numerevoli situazioni di emergenza, dalla ricerca di persone scomparsi, agli incendi boschivi, dai piccoli interventi di emergenza alle grosse calamità naturali. Oggi la PROCIV-ARCI di Civitanova è composta da circa 20 volontari i quali collaborano costantemente con le varie Istituzioni ed Enti oltre alla partecipazione attiva ad esercitazioni e ad attività di formazione.

Questi i maggiori eventi in cui l’associazione ha dato il suo prezioso contribuito:
1995 – Loreto: Supporto alla regione Marche per la visita del Papa alla città di Loreto.
1997 – Sisma Marche-Umbria: Allestimento di un “campo base” a Foligno (PG) con 400 posti letto, interventi di soccorso, distribuzione di abiti, viveri, giocattoli, materiale didattico.
dal 1996 al 1999 – Civitanova Marche: Partecipazione al progetto di sicurezza in mare in collaborazione con le associazioni di salvataggio marittimo del comune di Civitanova Marche. Il compito dei volontari era quello di dare supporto assistenziale ai bagnanti del litorale civitanovese presidiandolo durante i fine settimana della stagione estiva.
1999 – Civitanova Marche: Su attivazione del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile l’associazione ha contribuito ad organizzare una raccolta locale di beni di prima necessità per i profughi del Kosovo.
dal 1997 al 2009 – Monti Sibillini: Servizio di avvistamento incendi boschivi.
2000 – Civitanova Marche: A seguito dell’alluvione che nell’autunno del 2000 colpì il comune di Civitanova Marche l’associazione diede il suo contributo nel liberare diversi condomini completamente allagati supportando l’attività dei vigili del fuoco.
2000 – Alluvione Piemonte: Allestimento e gestione campo base nel comune di Trino Vercellesi (VC) in grado di fornire 3500 pasti al giorno, pulizia di strade e abitazioni invase da fango e detriti a causa dello straripamento del vicino fiume Po.
2002 – Sisma Molise: Allestimento campo base con 500 posti letto presso il campo di Bonefro (CB), interventi di soccorso in collaborazione con le autorità preposte.
2003 – Alluvione Molise: Allestimento e gestione campo base a S. Valentino al Torio (SA) con 200 posti letto, soccorso alla popolazione in collaborazione con le autorità preposte, distribuzione degli aiuti (viveri, abbigliamento, giocattoli, ecc.).
2003 – Civitanova Marche: Il 12 Aprile un incendio di vaste proporzioni colpisce lo stabilimento produttivo della ICA Spa, l’associazione interviene sul posto dando il suo supporto alle forze dell’ordine ed ai vigili del fuoco.
2004 – Loreto (AN): Supporto alla regione Marche per la visita del Papa alla città di Loreto.
2005 – Roma: Su attivazione del Dipartimento nazionale della Protezione Civile e della Regione Lazio l’associazione partecipato all’attività di assistenza dei fedeli giunti da tutto il mondo per la morte di Papa Giovanni Paolo II e successivamente al servizio di assistenza ai fedeli per l’instaurazione del nuovo Papa Benedetto XVI.
dal 2006 ad Oggi – Marche: L’associazione ha dato la sua disponibilità alla regione Marche per il servizio di assistenza agli automobilisti della tratta locale autostradale, a seguito di eventi di particolare rilievo (periodi di esodo, emergenza neve,…..).
2006 – Osimo (AN): Il 16 Settembre 2006 una forte alluvione colpisce il comune di Osimo cuasando l’esondazione del vicino torrente e l’allagamento di molti quartieri. L’associazione interviene unendosi alla colonna mobile di intervento della regione marche.
2007 – Loreto (AN): Supporto alla regione Marche per la visita del Papa alla città di Loreto.
2007 – Montecosaro (MC): L’associazione partecipa all’esercitazione SI.PRO.CI. organizzata dalla provincia di Macerata sul rischio NBC nell’ambito del progetto europeo Si.Pro.Ci. INTER-REC III.
2009 – Aquila (AQ): A seguito del sisma che ha colpito l’Abruzzo l’associazione interviene nella gestione del campo di prima accoglienza PROCIV del comune di Pianola e del campo allestito dalla regione Marche. I volontari organizzano 4 turni di intervento riuscendo a garantire 30 giorni di servizio.
2012 – Marche Emergenza Neve: A seguito delle intense nevigate che colpiscono la regione l’associazione viene chiamata, a supporto, per il ripristino della viabilità locale e nella movimentazione dei mezzi di emergenza sanitaria.
2012 – Emilia Romagna: A seguito del sisma che colpisce la regione l’associazione con il patrocinio del Comune di Civitanova Marche e dell’assessore Dott.ssa Antonella Sglavo organizza una raccolta di beni di prima necessità per le popolazioni colpite

scansione0026– il primo gruppo della PROCIV-ARCI –