Ago 24

2016: Emergenza sismica centro Italia

Nel cuore della notte tra il 23 e il 24 agosto un sisma di magnitudo 6.0 ha colpito l’area fra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo.

Una squadra della Prociv-Arci Civitanova Marche – Montecosaro è partita il mattino stesso, non appena ricevuto il benestare della colonna mobile della Regione Marche, per contribuire all’allestimento dei primi campi di accoglienza da destinare ai civili.

I danni del sisma

I maggiori effetti, con crolli, persone sotto le macerie e ingenti danni, risultano dal primo momento registrati ad Amatrice e ad Accumuli, nel reatino, ma anche i territori di Marche, in particolare nel comune di Arquata del Tronto, e Umbria risultano coinvolti.

Le scosse

La più forte quella con epicentro vicino Rieti alle 3.36, di magnitudo 6.0, seguita alle 3.56 da una di magnitudo 4,4. Alle 4.42 e alle 4.43 altre due forti scosse nella stessa area, ma in provincia di Perugia, di magnitudo 5.1 e 5.4.

Come stiamo aiutando

Per seguire la nostra attività in tempo reale potete venire a trovarci in sede ogni giovedì e seguirci su Facebook, aiutateci anche a divulgare i nostri appelli.

Fin dalla mattina stessa del terremoto una squadra di volontari della Prociv-Arci Civitanova Marche – Montecosaro è partita per le zone più duramente colpite dal sisma, rispondendo alla chiamata della colonna mobile della Regione Marche e prendendo parte alla turnazione per la gestione delle tendopoli.

Gli operatori della Protezione Civile, cittadini civitanovesi e montecosaresi, hanno aiutato nell’allestimento dei primi campi di accoglienza da destinare ai civili sfollati, collaborando con le altre squadre di volontari della Provincia di Macerata, attive su Arquata del Tronto (AP) e Pescara del Tronto (AP).

I volontari della Prociv-Arci hanno contribuito al montaggio delle tende e all’elettrificazione del campo di Arquata del Tronto, oltre a supportare la Regione Marche nel trasferimento di materiale d’emergenza dal Centro Assistenziale di Pronto Intervento in Ancona verso le zone colpite dal sisma.

Sono in corso di programmazione le partenze di altri volontari, secondo le esigenze della Regione Marche.

I volontari di Protezione Civile rimasti in sede hanno organizzato insieme al team della web TV Gli Acchiappasapori una raccolta di beni di prima necessità, cui è ancora possibile contribuire mettendosi in contatto con il centro raccolta aperto dal lunedì al venerdì in Piazza dell’Unità, 2 a Civitanova Marche Alta (info 392/7209302 oppure 0733/892316 oppure info@innovaresrl.com).

L’associazione di Protezione Civile provvederà alla consegna non appena le tendopoli saranno pronte a ricevere e stoccare adeguatamente il materiale.

I volontari ringraziano per la generosità dimostrata le aziende locali che ad oggi stanno attivamente collaborando: FabbrikaKreativa Audio, Video e Luci, Punto Simply Porto Potenza, Enn&mme Edizioni srl, Falerpan – Pane e Dolci di Mogliano, Falerone, Macerata e Sarnano, lo chef Aleandro Polenti e tutti i singoli cittadini che continuano a fornire la loro disponibilità.

Resta garantita l’apertura al pubblico della sede di Montecosaro tutti i giovedì sera, per fornire informazioni ai cittadini interessati ad avere informazioni relative all’attività della Protezione Civile.

Orario 21.30-23.30, via Guglielmo Marconi (ex scuola elementare), Borgo Stazione, Montecosaro.

Tramite la pagina Facebook ufficiale sono divulgati comunicazioni e appelli ufficiali della Protezione Civile e dell’associazione ai cittadini.